Nizza DOCG: nata il 1° luglio

1° luglio 2016. Oggi è una giornata di festa: è possibile mettere in commercio le prime bottiglie della nuova DOCG Nizza. Prende nome dal comune di Nizza Monferrato, in provincia di Asti, recentemente riconosciuto come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Si tratta di un vino frutto della volontà di alcuni produttori di portare la Barbera su un livello superiore creando di fatto il primo “super CRU” di questo vitigno.

Aiutandoci con i numeri proviamo a riassumere il Nizza:

16 anni: la scalata

Anno 2000: per la prima volta il nome Nizza compariva come sottozona assieme alla denominazione Barbera d’Asti DOC Superiore (che nel 2007 diventerà DOCG). 1° luglio 2016: il Nizza DOCG può essere messo in commercio diventando la 74° DOCG italiana.

100%  Barbera

Nessun altro vitigno ammesso, solo Barbera in purezza

4 denominazioni

  • Nizza
  • Nizza Vigna, con la possibilità di menzionare un singolo vigneto in etichetta
  • Nizza Riserva, con 12 mesi di affinamento in più rispetto al Nizza
  • Nizza Vigna Riserva, con 12 mesi di affinamento in più rispetto al Nizza e la possibilità di menzionare un singolo vigneto in etichetta

18 o 30 mesi di affinamento

18 mesi di affinamento (dei quali 6 in legno) per Nizza e Nizza Vigna
30 mesi di affinamento (dei quali 12 in legno) per Nizza Riserva e Nizza Vigna Riserva

3 province

Sono tre le province nelle quali si puòvinificare e imbottigliare il Nizza: Asti, Alessandria e Cuneo

18 comuni

Solo 18 i comuni dove è possibile produrre il Nizza e solo dalle vigne migliori con esposizione Sud, Sud-Est e Sud-Ovest: Agliano Terme,  Belveglio, Bruno, Calamandrana, Castel Boglione, Castel Rocchero, Castelnuovo Belbo, Castelnuovo Calcea, Cortiglione, Incisa Scapaccino, Moasca, Mombaruzzo, Mombercelli, Nizza Monferrato, Rocchetta Palafea, San Marzano Oliveto, Vaglio Serra, Vinchio

38 produttori

Ad oggi, i produttori del Nizza, sono 38:

Antiche Cantine Brema, Avezza Paolo, Azienda agricola Garesio, Baravalle, Bersano, Borgo Isolabella, Ca’dei Mandorli, Cantina Cavallotti, Cantina di Nizza, Cantina Sant’Evasio, Cantina Sociale Barbera Sei Castelli, Cantina Sociale Vinchio-Vaglio, Cantina Tre Secoli, Cantine Bava, Carussin di Ferro Bruna, Cascina Garitina, Cascina Giovinale, Cascina Guido Berta, Cascina la Barbatella, Cascina Lana, Coppo, Cossetti, Dacapo, Distilleria Berta, Erede di Chiappone Armando, F.lli Bianco, L’Armangia, La Canellese, La Gironda, Malgrà, Marco Bonfante, Michele Chiarlo, Pico Maccario, Scagliola vini, Tenuta l’Arbiola, Tenuta Olim Bauda, Tenute dei Vallarino, Vietti, Villa Giada

1 vino unico

Il Nizza è un vino unico, difficile da spiegare se non lo si assaggia. Alcuni produttori provano a descriverlo in brevi video:

Auguri Nizza, grazie per averci dato una nuova occasione per brindare!

Alberto Bracco

Alberto Bracco

Sommelier FISAR, WSET Advanced in Wines & Spirits, assaggiatore ONAV e bevitore seriale. Nel mondo del vino per lavoro, passione e anche un po' per caso. Seguimi su Vivino o scrivimi una mail

Rispondi

Privacy Preference Center