DOCumentari – il vino sul grande schermo

Quando si parla di documentari, a chi è cresciuto nel periodo pre Sky (rimanendo ancora vicini ai giorni nostri), vengono subito in mente Piero e Alberto Angela intenti a descrivere accoppiamenti di specie animali più o meno conosciute o ritrovamenti archeologici da fare invidia ai protagonisti degli spot di un famoso amaro. Su Uncorkventional, dato che si parla di vino, vi riportiamo invece un elenco dei più significativi documentari “vinosi”.
Se ve ne vengono in mentre altri, segnalateceli!

Mondovino

Buoni contro cattivi, giusto contro sbagliato, global vs. local.
Il film di Jonathan Nossiter è “passato alla storia” per aver fatto scuola nel suo genere.
La vicenda è semplice (o semplificabile): da un lato i cattivoni, ovvero le grandi aziende vinicole che mirano a standardizzare il mercato del vino, dall’altro alcuni piccoli produttori audaci, rappresentano l’ultimo baluardo a difesa della diversificazione.
Un bel documentario da guardare con un certo distacco critico.
Anno: 2004
Regia: Jonathan Nossiter

Langhe DOC

Nel grande clima di trasformazione che coinvolge le Langhe, tre esempi di produzione tradizionale si contrappongono al crescente proliferare di capannoni. Dal ritorno alle origini (di Silvio Pistone e Mauro Musso) al mantenimento delle tradizioni tramandate (Maria Teresa Mascarello). Un altro passato è possibile?
Anno: 2011
Regia: Paolo Casalis
Link: http://www.langhedoc.it/

Barolo Boys

Docu-Film che analizza il momento di gloria degli “yuppy” langaroli attraverso una rilettura degli errori e delle intuizioni di quelli che sono poi stati definiti i “Barolo Boys”. In un clima di staticità per le Langhe del Barolo, alcuni giovani produttori stavano per cambiare l’immagine della loro terra agli occhi del mercato mondiale, nonostante le critiche di colleghi e parenti ancorati saldamente ad una tradizione enologica più rigorosa.
Anno: 2014
Regia: Paolo Casalis e Tiziano Gaia
Link: http://www.baroloboysthemovie.com/

Senza Trucco – Le donne del vino al naturale

Quattro storie. Quattro donne del vino distanti dal punto di vista geografico ma molto vicine sul versante idee e interpretazione del territorio. Vini tanto lontani dalle dalle “moderne” ottiche di mercato quanto vicini alla terra dalla quale provengono.
Anno: 2011
Regia: Giulia Graglia
Link: http://senzatrucco.wordpress.com/

Il Re del Mosto

Un documentario a tratti emozionante dedicato a Giacomo Bologna (detto Braida). Il Re del mosto ripercorre la vita di una straordinaria persona che ha rivoluzionato la storia del suo territorio riuscendo a risollevare le sorti della Barbera in un momento particolarmente buio per la storia enologica italiana.
Anno: 2012
Regia: Giulia Graglia
Link: http://ilredelmosto.wordpress.com/

Somm

Questa volta occorre un piccolo sforzo, dato che il film è completamente in inglese ma, per chi è intenzionato a diventare Master Sommelier (o Master of Wine…), si tratta di un passaggio obbligato. Il documentario ripercorre la storia di 4 aspiranti Master Sommelier (una delle qualifiche più dure da conseguire) seguiti dalla preparazione fino all’esame finale. Lacrime, sudore e tanto vino.
Anno: 2012
Regia: Jason Wise

Nascetta story

La Nascetta, un vino quasi scomparso che cerca di tornare alla ribalta. Dalle Langhe with Love! Film  in uscita a breve..
Tenete sott’occhio il sito http://nascettastoryblog.wordpress.com/ per non perdervi un film sicuramente interessante!

Somm 2

Dopo Somm, Jason wise ritorna con Somm 2 in uscita a breve…

 

Alberto Bracco

Alberto Bracco

Sommelier FISAR, WSET Advanced in Wines & Spirits, assaggiatore ONAV e bevitore seriale. Nel mondo del vino per lavoro, passione e anche un po' per caso. Seguimi su Vivino o scrivimi una mail